Imparare giocando: Giochi e passatempi nella Fiesole etrusca e romana

A chi è rivolta: scuola primaria e scuola secondaria di primo grado

Dove: Area Archeologica, Via Portigiani 1, Fiesole

Durata: 1,30 ore

Periodi affrontati: etrusco e romano

 

 

Cosa prevede?

I bambini romani e quelli di oggi sono davvero così lontani come potrebbe sembrare? Se togliessimo ai nostri bambini videogiochi e supporti tecnologici, ci renderemmo conto di come essi riescano a divertirsi con gli oggetti più semplici: esattamente come i bambini della Fiesole etrusca e romana. Quello che vuole dimostrare questa attività è come i giochi ed i passatempi dei piccoli Romani siano ancora capaci di emozionare e divertire ogni bambino, che potrà avvicinarsi alla storia ed archeologia tramite uno sguardo alla vita quotidiana dei suoi antichi coetanei, scoprendo come il gioco ed il divertimento siano da sempre un momento fondamentale nella crescita dei più piccoli.

 

Laboratorio: E’ buio, accendete la luce!

A chi è rivolto: scuola primaria, scuola secondaria di primo grado

Dove: Museo Archeologico, Via Portigiani 1, Fiesole

Durata: 1,30 ore

Periodi affrontati: etrusco e romano

 

Cosa prevede?

Come si illuminavano le case quando ancora non esistevano le candele e, tantomeno, le lampadine?
Con questo laboratorio i bambini potranno scoprire un aspetto di vita quotidiana antica, che ci è testimoniato dalle lucerne ritrovate anche a Fiesole. Un operatore fornirà alla classe delle matrici, ricavate dalle lucerne conservate nel museo, e guiderà i piccoli alunni nella creazione di un esemplare in terracotta tutto loro, senza tralasciare di illustrarne il funzionamento.

Imparare giocando: Caccia al tesoro

A chi è rivolta: scuola primaria e scuola secondaria di primo grado

Dove: Area e Museo Archeologico, Via Portigiani 1, Fiesole

Durata: 2 ore

Periodi affrontati: etrusco e romano

 

 

Cosa prevede?

Un percorso tra gli edifici ed i personaggi dell’area archeologica capace di incuriosire ed affascinare ogni bambino: cercando gli indizi nascosti, ci si imbatterà in monumenti antichi in grado di raccontare mille storie diverse. Scoprirete così chi era Minerva Medica e quale legame aveva con la civetta, scoprirete la storia di Ercole fanciullo e chi erano gli attori mascherati che animavano il Teatro. Ma…che caccia al tesoro sarebbe, senza un premio ad attendere il vincitore?!

Laboratorio: Longobardi, non solo guerrieri

A chi è rivolto: scuola primaria, scuola secondaria di primo grado

Dove: Museo Archeologico, Via Portigiani 1, Fiesole

Durata: 1,30 ore

Periodo affrontato: Alto Medioevo

 

Cosa prevede?

Le ultime scoperte archeologiche hanno messo in luce il ruolo fondamentale di Fiesole nei secoli VI – VIII, quando sul colle abitavano i Longobardi, un popolo prevalentemente guerriero (come ci dimostrano le armi rinvenute nelle numerose tombe scavate in città), ma non solo…
Per scoprire le loro abilità di artigiani, vi proponiamo due diversi laboratori: uno sulla lavorazione delle crocette in lamina d’oro e l’altro sulla tessitura. Entrambi i laboratori daranno modo di approfondire le antiche tecniche di lavorazione e di realizzare semplici manufatti da portare a casa; sta all’insegnante scegliere l’aspetto ed il laboratorio più adatto alla propria classe!

Il museo e le sue professioni: Il mestiere dell’archeologo

A chi è rivolta: scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado

Dove: Area Archeologica (Via Portigiani 1, Fiesole)

Durata: 2 ore

Periodi affrontati: etrusco, romano e longobardo

 

 

Cosa prevede?

Il mestiere dell’archeologo esercita da sempre grande fascino sulle persone di ogni età: scoperta ed avventura si uniscono nel ricercare tesori perduti. Ma è davvero così? Sicuramente, è la passione a muovere ogni archeologo, ma un elemento altrettanto fondamentale è l’applicazione di un metodo scientifico, che rende l’archeologia una disciplina basata su ricerche precise e meticolose. Con questo laboratorio, gli alunni potranno diventare archeologi per un giorno, imparando le varie fasi dello scavo archeologico, dalla scoperta dei reperti al rilievo e dalla pulitura alla conservazione. Il tutto si svolgerà all’interno dell’area archeologica, in una zona appositamente allestita per gli scavi didattici, dove sono stati sistemati oggetti che testimoniano i tre periodi principali della storia fiesolana.

 

Laboratorio: Come scrivevano gli Etruschi

A chi è rivolto: scuola primaria, scuola secondaria di primo grado

Dove: Museo Archeologico, Via Portigiani 1, Fiesole

Durata: 1,30 ore

Periodi affrontati: etrusco

 

Cosa prevede?

Dopo questo laboratorio la scrittura etrusca potrebbe non essere più così misteriosa come pensavi…
Il Museo archeologico di Fiesole conserva varie epigrafi, che ci testimoniano in che modo gli Etruschi utilizzassero la loro scrittura e quali fossero le sue caratteristiche. I bambini, dopo aver visto con i loro occhi esempi originali di scrittura, potranno divertirsi a scrivere semplici nomi su frammenti ceramici, familiarizzando così con l’alfabeto etrusco!