Il museo (si) racconta

Lo specchio etrusco di Polissena: amore e follia

Domenica 18 marzo il Museo archeologico di Fiesole sarà l’ambientazione di un racconto ricco di fascino, in cui Storia e Mito si fondono insieme. Il protagonista è un oggetto che rappresenta già da solo l’essenza della bellezza e che, dopo secoli, torna a narrare la storia di una splendida fanciulla e dei pericoli che possono sorgere dall’amore per il Bello.

All’interno del ciclo di incontri “Il Museo (si) racconta”, in cui ogni terza domenica del mese si darà voce ad un oggetto custodito nei depositi, il conservatore museale, il dott. De Marco, affiancato da altri specialisti dell’archeologia, vi accompagnerà alla scoperta di storie che non aspettavano altro che essere svelate.
Nel prossimo appuntamento, domenica 18 marzo, conosceremo uno specchio etrusco, che, decorato con la rappresentazione della bellissima Polissena, romperà il silenzio per ammaliare con un racconto tra Mito e Storia. Sarà lo stesso oggetto, ad un certo punto,a farsi narratore di una storia, esattamente come accadeva molti secoli fa con le ragazze e le donne etrusche che lo utilizzavano.

L’incontro si terrà dalle ore 11:00 alle 12:30 presso il Museo civico Archeologico, ingresso in via Portigiani 1.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la prenotazione - posti limitati.

PRENOTATI ONLINE o chiama lo 055 5961293


Al momento i posti disponibili sono terminati


Fino ad ora abbiamo ascoltato le storie di un’epigrafe funeraria in marmo e di una piccola, ma loquace, tessera nummularia in osso; per conoscere quali racconti vi aspettano nei prossimi mesi, rimanete aggiornati consultando il nostro sito. Se non volete rischiare di perdervi qualche novità, vi consigliamo di iscrivervi alla nostra newsletter, ai nostri canali social o al nostro canale Telegram!