Il museo (si) racconta

Il conservatore museale, le storie ed i segreti del Museo

Passeggiando in un museo, sono molte le cose che possono attirare la vostra attenzione: dal più piccolo particolare, che nessuno solitamente nota, alla più maestosa delle opere esposte...ma anche i depositi hanno molto da raccontare!

Ogni reperto, ogni vetrina, ogni sala ha una storia da rivelare! E chi può dare loro voce meglio del conservatore museale? E' lui, infatti, l'unico a conoscere profondamente le collezioni ed ha la responsabilità di rivelare a tutti il vero valore di ciò che è conservato nel museo...e nei suoi depositi.

E' qui, infatti, che moltissimi reperti aspettano in silenzio e pazientemente nuovi spazi espositivi più ampi (o nuove tecnologie nelle sale del museo) per poter essere mostrati al grande pubblico.
Per questo, vista l'impossibilità di esporli in uno spazio adeguato ed anche a causa di problemi conservativi, a febbraio i Musei di Fiesole organizzano due incontri per far parlare le collezioni, raccontando le loro storie attraverso il conservatore, il dott. De Marco.

  • Domenica 11 febbraio
    sarà l'epigrafe funeraria in marmo (inv. n. 2580) ad uscire dal deposito, con una storia ed un'importanza tutte da scoprire...

Prenotati online o chiama lo 055 5961293

  • Domenica 18 febbraio
    sapete che cos'è una tessera nummularia? Purtroppo, al momento, il museo civico archeologico non dispone di uno spazio dedicato al patrimonio numismatico, ma in questa occasione la tessera in osso (inv. n. 734) potrà svelarvi i segreti del commercio antico.

Prenotati online o chiama lo 055 5961293

Entrambi gli incontri si terranno dalle ore 11:00 alle 12:30 presso il Museo civico Archeologico, ingresso in via Portigiani 1.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la prenotazione (online o telefonica) - posti limitati.